ItalianEnglishGermanFrench

Salute ed ecologia corrono su due ruote

Tutte le crisi rappresentano momenti di accelerazione dei cambiamenti in atto. Così, anche il periodo della pandemia ha funzionato da catalizzatore, aumentando il desiderio di mobilità alternativa e facendo riscoprire anche ai ticinesi, la bellezza e le potenzialità di muoversi sulle due ruote. Maggiore libertà e praticità negli spostamenti, attività fisica e benefici sulla salute, sostenibilità, zero emissioni e riduzione del traffico sono solo alcuni degli aspetti positivi che caratterizzano la mobilità dolce. 

La bicicletta è da sempre riconosciuta come mezzo ecosostenibile ideale e negli ultimi tempi abbiamo assistito ad un vero e proprio boom di quelle a pedalata assistita ( e-bike ).

Queste biciclette rispecchiano le tendenze necessarie di sviluppo sostenibile del pianeta, hanno bassi costi di gestione e allo stesso tempo consentono al ciclista di spostarsi velocemente e agilmente senza faticare, soprattutto in salita e nelle ripartenze, dove la spinta deve essere maggiore.

Inoltre, hanno in comune con le bici muscolari tutti i benefici per la salute del corpo e della mente portati da sana attività fisica in bici. E non serve essere ciclisti professionisti per utilizzare una e-bike, infatti lo sforzo necessario è meno intenso ma più costante, sforzando meno le articolazioni.

Ecco alcuni benefici nell’uso delle e-bike:

  • Aiutano in salita : nessuna salita sarà più impossibile. Pendenze del 20% e superiori diventano un gioco da ragazzi grazie al supporto della pedalata che nella modalità più spinta può arrivare fino al 300%.
  • Facilitano i lunghi spostamenti: a differenze delle bici normali, permettono di percorrere distanze maggiori e pedalare per più tempo e danno la possibilità di andare più veloce della maggior parte dei ciclisti e, in alcuni casi, anche delle macchine magari imbottigliate nel traffico
  • Fanno dimagrire: La pedalata assistita permette un allenamento aerobico di lunga durata proprio perché consente di pedalare a lungo restando all’interno della soglia aerobica: siamo noi infatti che decidiamo quanta fatica fare, se dare più o meno potenza. In questo modo, si bruciano dalle 500 alle 700 cal all’ora.
  • Aiutano a stare in forma: l’aiuto del motore elettrico, incentiva l’uso frequente della bici, contribuendo a migliorare lo stato di forma complessivo, in primis di cuore, polmoni e pressione sanguigna.
  • Fanno risparmiare: Costano di più di una bici normale ma comprare un’e-bike è meno costoso che acquistare, assicurare e sostenere i costi di una macchina a benzina o a diesel, e molto meno costoso di un abbonamento o un utilizzo regolare dei trasporti pubblici.Quanto al costo di ricarica delle batterie, parliamo di pochi centesimi in più sull’intera bolletta elettrica. E poi i costi di manutenzione sono circa gli stessi delle bici normali. Da considerare, inoltre, che numerosi Comuni del Ticino concedono contributi per l’acquisto di una bicicletta.
  • Il mezzo ideale contro il covid: in questo periodo di convivenza con la pandemia, l’utilizzo di una e-bike per gli spostamenti lavorativi o di piacere , permette di evitare l’utilizzo dei mezzi pubblici, molto spesso affollati, con conseguente aumento del rischio di contagio.

Offre la possibilità, inoltre, di scoprire e conoscere le bellezza del paesaggio a noi vicini. Il Canton Ticino è ricco di percorsi ed itinerari molto spesso impegnativi e con numerosi saliscendi. L’utilizzo di un’e-bike permette anche ai meno allenati di utilizzarli apprezzandone il fascino e la suggestione.  

Condividi!

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on LinkedIn
Share on Pinterest