Lo Spinning

Lo sport al chiuso o indoor è praticato soprattutto in inverno, quando ci si vuole in qualche modo riparare dal freddo e dalle intemperie. Fare sport indoor, infatti, consente di allenarsi senza penalizzare la costanza a causa della pioggia o di temperature troppo rigide. Una delle attività tutt’ora maggiormente in voga a livello indoor, è sicuramente lo spinning. A partire anni novanta lo spinning si è diffuso moltissimo, coniugando i benefici della classica cyclette, al divertimento delle attività aerobiche di gruppo. È particolarmente adatto per gli appassionati delle due ruote, ma è fantastico anche per chi desidera semplicemente allenarsi in palestra e contemporaneamente liberare la mente dello stress della vita quotidiana. Per praticare spinning non occorre un abbigliamento specifico, l’ideale, però, è comunque indossare dei capi comodi, di tessuto tecnico, cotone, microfibra, che non creino impaccio, e che siano traspiranti. Possono essere utili, soprattutto per chi è in sovrappeso, dei pantaloncini imbottiti sotto il cavallo. Prima di iniziare a fare spinning, regola valida per qualsiasi attività fisica, è bene essere consapevoli della propria condizione di salute e fare un’adeguata visita di controllo. La supervisione di un esperto è necessaria.

L’ideale è praticare spinning 3 o 4 volte alla settimana. Con una lezione da un’ora si bruciano circa 550 calorie, senza avere l’impatto sulle articolazioni di piedi e ginocchia della corsa. È un allenamento ad alta intensità, tonifica i muscoli delle gambe e delle braccia e apporta benefici al sistema cardiocircolatorio e respiratorio.

Condividi!
Share on Facebook
Share on Twitter
Share on LinkedIn
Share on Pinterest