I benefici della vitamina D

I benefici della vitamina D sono numerosi e importanti per ossa e muscoli, per il cervello e contro i tumori: la vitamina D viene sintetizzata principalmente grazie all’esposizione alla luce solare. La carenza di vitamina D può comportare un abbassamento delle difese immunitarie, un aumento della sensazione di stanchezza e un indebolimento delle ossa, che nelle persone anziane può portare a un aumento delle fratture. Stimola, infatti, l’assorbimento di calcio e fosforo, oltre che favorire il deposito. Ecco perché è essenziale sia per i bambini in fase di crescita, che durante tutto il corso della vita per gli adulti.

Per ottenere la dose consigliata giornaliera di vitamina D, sarebbe importante esporsi alla luce solare tutti i giorni a pelle scoperta, braccia, gambe, viso, per esempio facendo una passeggiata o praticando sport all’aria aperta. Per beneficiare di tutte le proprietà e fare il pieno di vitamina D, occorre sfruttare i mesi più assolati; durante l’estate, infatti, immagazziniamo vitamina D anche per l’inverno. L’assorbimento ottimale é però di fatto impedito dalla protezione solare, consigliata nelle ore più calde, quelle dove l’esposizione è maggiore e più efficace.

Motivo per cui occorre bilanciare con il cibo oppure con gli integratori alimentari.

A contenere più vitamina D sono i cibi di origine animale, in particolare il pesce azzurro (salmone, tonno, merluzzo, sgombro, sardine, aringhe etc.), ma anche pesce spada, cernia, molluschi, bottarga e caviale. Un ottimo integratore alimentare di vitamina D è l’olio di fegato di merluzzo, di cui si fa uso soprattutto nei Paesi scandinavi. La vitamina D si trova anche nelle frattaglie (soprattutto nel fegato), nel tuorlo dell’uovo, nel latte e suoi derivati (in particolare nel burro e nello yogurt). Nel mondo vegetale, invece, la vitamina D è  presente come forma D2. nella frutta secca (mandorle, noci etc.), nei funghi (specialmente i porcini), nei fagioli e nelle verdure a foglia verde (spinaci, bietola, cicoria, cavolo nero etc.). In caso di insufficiente esposizione solare o di conclamati bassi livelli nel sangue, sarebbe importante assumere integratori specifici, sempre sotto controllo medico per evitare sovradosaggi.

Per concludere, L’assunzione di vitamina D dovrebbe far parte di uno stile di vita corretto, teso al benessere fisico e mentale.

Condividi!

Condividi su facebook
Share on Facebook
Condividi su twitter
Share on Twitter
Condividi su linkedin
Share on Linkdin
Condividi su pinterest
Share on Pinterest