ItalianEnglishGermanFrench

Fertilità e Medicina Cinese

Procreare, partorire e portare al mondo una discendenza sono atti tra i più profondi e significativi nell’esperienza umana.

Sul cammino verso la gravidanza possono tuttavia presentarsi delle difficoltà. Circa una coppia su sei le vive. I motivi sono talvolta identificabili con relativa facilità, altre volte sono più sfumati. Tra le cause note dell’infertilità troviamo: turbe dell’ovulazione, occlusioni delle tube uterine, aderenze, masse, infiammazioni, fattori auto-immuni, riserva e qualità ovocitaria ridotte, dispermie e altre problematiche maschili. È importante osservare che, nonostante spesso venga posta la futura mamma al centro delle attenzioni, gli uomini hanno un ruolo altrettanto importante nel concepimento e la salute del loro futuro bebè. 

Nello stabilire le cause e curare l’infertilità la medicina occidentale ha svolto negli ultimi decenni grandi passi avanti, sviluppando tecniche sempre più sofisticate nel tentativo di risolvere situazioni che precludono la gravidanza. Ci riferiamo alla fecondazione in vitro, alla diagnostica pre-impianto, alla chirurgia microinvasiva. 

Ciononostante, sempre più persone prediligono o integrano alla procreazione medico-assistita (PMA) forme di medicina naturale. La medicina tradizionale cinese (MTC) è senza dubbio una delle discipline più diffuse fra chi cerca vie alternative o desidera affiancare la PMA con un supporto naturale. 

La medicina tradizionale cinese è una scienza basata su fondamentali principi di vita e una moltitudine di pratiche terapeutiche antica di almeno 2300 anni, molto presente anche in Svizzera. Tra i metodi impiegati spicca per popolarità l’agopuntura ma le tecniche sono molte e includono l’utilizzo di rimedi farmacologici naturali, massaggio Tui-Na, dietetica, Qi Gong,  Gwa-Sha e altre ancora. 

Cosa aspettarsi e quali benefici offre la MTC alle coppie in pianificazione famigliare 

La MTC è innanzitutto una medicina olistica, volta quindi a riportare e mantenere equilibrio e benessere all’individuo nella sua totalità. Questo aspetto è cruciale dal momento che spesso medici e pazienti si focalizzano fortemente sull’apparato riproduttore, perdendo di vista le relazioni d’insieme. Con la MTC è quindi possibile ottenere un prezioso supporto nel prevenire effetti secondari spiacevoli correlati al desiderio incompiuto di una gravidanza (ansia, frustrazione, stress, calo della libido, sintomi psicosomatici) o alle terapie attuate per ottenerla.  In secondo luogo, è possibile intervenire direttamente sulle varie cause dell’infertilità. La letteratura medica cinese discute ampiamente l’approccio terapeutico all’infertilità e alle sue cause. Endometriosi, PCOS (sindrome dell’ovaio policistico), infiammazioni pelviche, infertilità autoimmune, abortività ripetuta o infertilità maschile sono tutte condizioni per le quali esistono terapie incisive e ben differenziate. In fine, è possibile avvalersi della MTC per migliorare gli esiti della procreazione medicalmente assistita. Pratica clinica e studi scientifici evidenziano chiaramente il potenziale positivo di tale sinergia e forme di medicina integrata sono oggigiorno largamente sostenuto e diffuse da medici e pazienti.

Come accade nella medicina occidentale, anche in quella tradizionale cinese occorre talvolta rivolgersi ad uno specialista. Ad esempio, rivolgendosi ad un’associazione di specialisti come ABORM (American Board for Oriental Reproductive Medicine) o VIRM (Verein Integrativer Reproduktionsmedizin). 

Condividi!

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on LinkedIn
Share on Pinterest